Preparazione per gli esami senza stress: 6 suggerimenti per i genitori

La fine della primavera e l’inizio dell’estate è un momento romantico in cui tutto ciò che è in fiore e vuole vivere. Ma per alcuni genitori di scolari, questo periodo non è dipinto nei colori più luminosi … il tutto, ovviamente, negli esami! Ti diciamo come mantenere la calma anche in un momento così difficile e allo stesso tempo aiutare i bambini a far fronte allo stress corretto.

Cerca di ricordare la tua infanzia. Sicuramente sarai d’accordo sul fatto che gli esami hanno più viziato la vita scolastica. Da un lato, ci insegnano la responsabilità e l’autodisciplina e dall’altro, “mangiano” molti nervi, provocano ansia e persino riducono l’immunità.

Sì, alcuni bambini sono più stressanti e il periodo di esame quasi non li influisce su. Ma per alcuni studenti, il sistema nervoso è più labile. Non puoi scartare una sindrome abbastanza comune di carenza di attenzione e iperattività (ADHD).

Come aiutare il bambino a resistere allo stress da esame?

1. Espirare

In modo che il tuo aiuto per lo studente sia efficace, devi prima essere calmarti. I bambini nelle loro reazioni a determinate situazioni sono spesso concentrati sui genitori. E se sei in tensione nervosa, allora il bambino sarà molte volte più difficile da rilassarti.

Prova a fare un lavoro indipendente: spiega a te stesso che i punti sono solo numeri. Non valgono tutta la tua famiglia per vivere in stress. È meglio concentrarsi sulla creazione di una casa di un’atmosfera accogliente in modo che il bambino, proveniente da scuola, senta di essere apprezzato, amato e accettato così com’è.

2. Equipaggiare un posto per le lezioni

Il bambino deve allocare un angolo in cui si impegnerà solo in preparazione per gli esami. Questo lo aiuterà a essere più concentrato, quindi le informazioni saranno assorbite meglio.

Questo, a sua volta, porterà a una diminuzione dell’ansia, perché meglio conosciamo il materiale – meno spaventoso passare attraverso una prova di conoscenza

Non ci dovrebbero essere oggetti extra e distratti sul tavolo. Inoltre, non è male se il luogo di lavoro dei fiori gialli e viola sarà presente sul posto di lavoro: aumentano l’attività intellettuale.

3. Lascia che il bambino si rilassi

Forse vuoi avvicinarti all’esame troppo razionale. Puoi ricordare bene gli anni del tuo studente – quando un paio di giorni prima della sessione tutto è andato in background e la vita ha iniziato a consistere solo nello studio.

Sì, forse in quel momento eri adatto a questo formato di apprendimento. Alla fine, eri già un adulto e questa scelta è stata fatta consapevolmente. Con gli scolari (in particolare gli studenti delle scuole superiori), le cose sono completamente diverse. Può essere difficile per loro stare fermi per molto tempo. Sì, questo è un bisogno.

I periodi di attività mentale devono necessariamente essere sostituiti dall’attività fisica. Pertanto, lascia che tuo figlio “esca nelle persone” o inviti a fare una “pausa di danza”. Questo lo aiuterà a buttare via l’eccesso di ansia e aggressività ecologica. La vita dovrebbe rimanere luminosa e satura anche prima degli esami!

È anche importante garantire che i periodi di veglia siano necessariamente sostituiti da un sonno completo. In nessun caso non tagliare la quantità di sonno per il bene dello studio.

4. Non dimenticare i sedativi

Naturalmente, la scelta di un tale farmaco è una questione difficile e responsabile. È desiderabile che sia sviluppato tenendo conto delle caratteristiche della psiche dei bambini, senza causare sonnolenza o “inibitorio”. “Bambini tenoten” – Un farmaco creato specificamente per bambini e adolescenti, aiuta a migliorare la concentrazione, la percezione del nuovo materiale a scuola e comunicare con i coetanei, nonché la tolleranza allo stress psicoemotivo. Lo strumento viene utilizzato per l’iperattività, l’aumento dell’ansia ed eccitabilità.

Se il bambino sperimenta sovraccarico, i “bambini tenoten” irritabili possono aiutare a calmarsi, concentrarsi e normalizzare il background emotivo. I “bambini tenoten” normalizza i processi di allenamento e memoria nel sistema nervoso centrale per un migliore assorbimento di grandi quantità di informazioni e un processo di apprendimento calmo.

5. Non rimproverare lo scolaretto per capricci

Se tuo figlio inizia a stancarsi, cattivo e non obbedire durante la preparazione all’esame, non giurare e costringerlo a continuare a studiare a tutti i costi. Il comportamento dello studente può segnalare che è stanco ed è ora che il tempo è arrivato a riposare.

Se il bambino è capriccioso non solo direttamente durante lo studio, ma durante l’intero periodo pre -seale, cerca anche di trattenere l’irritabilità

Lo scolaretto ha un forte stress, che, forse, prima non aveva nemmeno familiarità. Allo stesso tempo, gli scolari non hanno ancora completamente sviluppato la difesa mentale, motivo per cui non è facile per loro far fronte alle loro emozioni. Il tuo supporto e accettazione è ciò di cui il bambino ha davvero

clicca su questo link

bisogno ora.

6. Discuti “Piano B”

Succede che sembra ai bambini che tutta la loro vita dipenda da un esame in avvicinamento. Per molti di loro, questo è il primo test difficile. Naturalmente, con questo approccio, una maggiore eccitabilità nervosa non è sorprendente. Dopotutto, c’è la sensazione che in caso di fallimento, si verificherà il vero fine del mondo. Pertanto, è necessario dire con il bambino quali opzioni per lo sviluppo degli eventi sono probabili se improvvisamente non ottiene il numero richiesto di punti o riceve la valutazione errata che voleva.

Se ulteriori soluzioni importanti dipendono davvero dall’esame, allora il “piano B” deve essere fatto con il bambino: cosa farai se i risultati sono insufficienti? Devi provare a trovare un sostituto equivalente per le aspettative originali. Inoltre, lo studente deve capire chiaramente che in ogni caso non lo amerà di meno e la valutazione non lo caratterizza come persona.

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *